b2ap3_thumbnail_ighfchhi.png  b2ap3_thumbnail_clip_image001.jpg
 

Oggi risento Lisa e Jacopo per ricordare loro che dobbiamo cominciare a valutare i musicisti. Principalmente quelli della cerimonia in chiesa, dato che al ricevimento non ci sarà tanto spazio per ballare, così decidiamo che per la cena avremo un sottofondo musicale da parte di un DJ, che con un’attrezzatura compatta e una buona lista di brani musicali già preimpostati, ci intratterà pe la serata.

In effetti la colonna sonora delle vostre nozze è importante quanto gli allestimenti ed il menù, perché fa parte integrante dell’armonia di questa giornata, tanto importante per voi quanto per i vostri ospiti. Dobbiamo quindi scegliere la musica sulla base del tema che abbiamo scelto e adattarla alla situazione.

In chiesa è consuetudine scegliere della musica classica, con strumenti  quali il piano o l’organo, il violino, l’arpa ed una voce ma non solo.

La scelta dei brani la decidete con i musicisti, ma ricordatevi che dovete farla approvare dal Celebrante, poiché non tutte le musiche sono accettate.

Dopo queste premesse, noi prenderemo un appuntamento con gli artisti, così da personalizzare la cerimonia con brani che vi piacciano o anche che non vi facciano emozionare troppo altrimenti sarete un continuo pianto e… addio trucco!

Se vi piacciono i cori di amici o di cantanti Gospel o di cori di montagna, potete farvi accompagnare da loro, ma ricordatevi sempre di chiedere al Parroco se è d’accordo prima di confermare agli artisti il loro incarico.

Abbiamo preso l’appuntamento, scelto i brani e sottoposti al parroco e sono stati approvati! Abbiamo anche la musica!

Per il DJ intanto contattiamo un bravo professionista che ci aiuterà a scegliere tra i tanti brani a disposizione, chiedendoci le nostre passioni musicali, i cantanti che ci piacciono di più, il tempo che avete a disposizione, etc.

Ci vedremo con lui tra qualche settimana, intanto ci concentriamo su altri aspetti di questo matrimonio che sta diventando bellissimo!