b2ap3_thumbnail_il_570xN.442092198_qbef.jpg b2ap3_thumbnail_uccellini_eewq.jpg
La settimana successiva al primo incontro è impegnativa per i nostri futuri sposi, perché Lisa e Jacopo dovranno stilare la lista di tutti gli invitati con indirizzi, telefoni, età, eventuali allergie o particolarità, suddivisa per nuclei familiari. E’ un bel lavoro però è la base per riuscire a partire con il piede giusto. E poi una volta fatta non ci si pensa più e si ha tutto a portata di file.

Così, una volta ricevuto il file, comincio a contare quante persone verranno invitate e quindi potrò selezionare le location da proporre  in base al numero. Non possiamo mica trovarci in 50 in un salone che può contenere 200 persone, altrimenti ci sentiremo pochi. O, al contrario, non possiamo scegliere una sala troppo piccola perché si soffocherebbe o peggio ancora dovremmo mettere qualcuno in un’altra saletta e non sarebbe carino.

Insomma. dobbiamo trovare il locale giusto. Saremo circa 75 invitati.

Ci sentiamo via telefono e via mail, fissiamo un altro incontro.  Mi faccio raccontare qualcosa ancora delle loro vite, come si sono conosciuti, quali sono i loro passatempi preferiti e qualche altro aneddoto per decidere assieme a loro il tema delle loro nozze.  Loro vorrebbero una cerimonia romantica in un bel posto con giardino.  Il colore romantico per eccellenza è il rosa ma a loro piace il blu ottanio, così vediamo cosa ci possiamo inventare per far incontrare questi due colori.

Mostro loro anche le partecipazioni e cominciamo a scegliere uno stile e un design, segue il formato, rettangolare o quadrato, il colore lo abbiamo già e voilà abbiamo definito lo stile delle stampe che valorizzeranno il loro matrimonio. Chiediamo i campioni cartacei che arriveranno nell’arco di una settimana e poi nuovo breve incontro per la scelta finale. Propongo loro anche di fare un logo personalizzato, ma si sono innamorati di uno dei soggetti proposti e quindi scartiamo l’idea, anche se…  vedremo con i campioni cartacei quale sarà la loro scelta.

Ultima cosa importante di questa riunione è sapere da loro se si sono informati delle date dei corsi prematrimoniali. C’è molto tempo ancora, ma non bisogna trascurare nulla. Rapido check sui documenti e la parte burocratica, così siamo tranquilli. In Comune sono andati, dal Parroco anche. I corsi cominceranno a Novembre. Parte burocratica sotto controllo.